Quasi: Spurs v Wycombe 4-3

Ci siamo andati vicini …

Sto particolarmente apprezzando la FA Cup di quest’anno. Così tante sorprese, e così tante squadre cosiddette minori che giocano alla morte contro squadre più grandi. Questo è ciò che rende la FA Cup così speciale.

Sicuramente ciò dipende in parte dal massiccio turnover per le squadre più grandi. Gli Spurs non sono estranei a questa pratica e per poco ieri non lasciavano le penne contro il combattivo Wycombe. La squadra di Ainsworth merita tutto il plauso per essere venuta al Lane giocando una grande partita. Auguro loro tutto il meglio per il resto della stagione – e non solo perché ho scommesso sul loro accesso ai play-off.

Gli Spurs non hanno peraltro giocato male, ma è mancata nitidezza in attacco e concentrazione in difesa. E non farei questa una questione di capacità e talento. Voglio dire, la nostra squadra “riserve” è fatta di giocatori che sarebbero titolari nel 75-80% del resto della Premier League. Credo che il problema risieda nella mancanza di motivazione. Rispetto ad altre squadre (vedi Arsenal o Manchester City), gli Spurs hanno un ben definito 11 titolare. Ed è giusto così. Ci sono voluti tempo e duro lavoro per trovare il giusto mix e diventare una squadra costante, che credo stiamo diventando. Questo però potrebbe portare le riserve a sentirsi meno motivati ad impressionare mister Pochettino. Infatti sanno che al netto degli infortuni, non faranno parte dell’11 titolare in Premier. E probabilmente sanno che in caso di un avversario più forte nei futuri turni di FA Cup e / o Europa League, le loro possibilità di partire titolari sarebbero ancora più risicate.

Siamo stati fortunati ieri. Ci è bastato un pizzico di Dele Alli e un pò di esperienza, e abbiamo passato il turno. Siamo agli ottavi ora. Credo che sia giunto il momento di giocarcela con dei titolari più forti cercando di vincere la FA Cup. E ‘ un trofeo, porta soldi, e regala la possibilità di giocare per il Charity Shield. Dobbiamo iniziare a vincere qualcosa – i ragazzi hanno bisogno di provare quella sensazione di vittoria. E si spera trovare che poi trovino in quella sensazione una motivazione in più per vincere ancora e provare di nuovo quell’ebbrezza. Il cammino è indicato, è ora che gli Spurs lo seguano.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s